Navigation

Kuwait: emiro scioglie parlamento, vero elezioni anticipate

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 ottobre 2012 - 12:40
(Keystone-ATS)

L'emiro del Kuwait ha sciolto il Parlamento, tre mesi dopo che la Corte di Cassazione aveva dichiarato nullo, per vizio di forma, il Parlamento eletto a febbraio e di fatto re-insediato la precedente Assemblea Nazionale eletta nel 2009 e sciolta nel dicembre 2011.

Lo ha annunciato la Tv di stato. La misura presa dall'emiro Sabah Al Ahmad Al-Sabah è di fatto una rivendicazione essenziale dell'opposizione ed apre la strada ad elezioni anticipate, le seconde nel 2012, le seste negli ultimi sei anni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.