Il kamikaze della strage nella moschea sciita in Kuwait era saudita. Lo riferisce il ministero degli Interni, mentre la polizia ha arrestato due persone, l'autista che ha trasportato l'attentatore e il proprietario dell'appartamento dove il kamikaze si era nascosto.

Il primo, 26 anni, è uno straniero che vive illegalmente in Kuwait ed è stato arrestato nel quartiere di Al Riqqa, a sud di Kuwait city.

Il proprietario dell'appartamento invece è un kuwaitiano, secondo gli investigatori un sostenitore della jihad. Sabato era stato arrestato invece il proprietario del veicolo.

Il ministero degli interni ha comunicato che il kamikaze, identificato come Fahd Suliman Abdul-Muhsen al-Qabaa, era un saudita arrivato in Kuwait in aereo poche ore prima di compiere il massacro.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.