Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le autorità dal Kuwait hanno comunicato di aver arrestato un numero non precisato di persone sospettate di coinvolgimento nell'attentato suicida di ieri, che ha provocato la morte di 27 fedeli in preghiera in una moschea sciita a Kuwait City.

Secondo l'emittente "al Arabiya" i sospetti sotto interrogatorio sarebbero 18, tra cui anche il proprietario del veicolo che ha trasportato il kamikaze nella moschea. Si cerca ancora il conducente.

Il ministero dell'Interno del Kuwait ha fatto appello a tutti i residenti dell'emirato perché comunichino alle autorità tutte le informazioni in loro possesso per far luce sull'attentato, che è stato rivendicato dallo Stato islamico.

"Le agenzie di sicurezza rintracceranno i responsabili e li porteranno al più presto davanti alla giustizia", si legge in un comunicato del ministero.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS