Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le Forze aeree svizzere partecipano da oggi al 15 maggio alla "campagna multinazionale di difesa aerea" TigerMeet 2015 a Konya, in Turchia.

L'esercitazione - scrive il Dipartimento federale della difesa (DDPS) in una nota - serve al distaccamento svizzero come complemento dell'allenamento nei voli di difesa aerea che in Svizzera possono essere praticati solo in modo limitato, per rispetto verso la popolazione. Ad essa partecipano complessivamente 40 dipendenti delle Forze aeree svizzere, tra cui nove piloti, con quattro F/A-18 Hornet, più un jet di riserva.

La base giuridica per il TigerMeet 2015 - precisa il DDPS - è costituita da un accordo tecnico (technical arrangement) stipulato tra la Svizzera e la Turchia.

Il TigerMeet - spiega il dipartimento - consiste in una campagna internazionale di difesa aerea che si svolge sulla base di una gara. Vi partecipano squadriglie di forze aeree europee e sullo stemma è raffigurata una tigre. La campagna si effettua dagli anni '60 e sin dalla sua nascita porta sempre lo stesso nome. Dal 2003, l'originario TigerMeet della NATO è stato esteso alle nazioni che aderiscono al Partenariato per la pace (nazioni PfP) senza far parte dell'Alleanza atlantica, come la Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS