Navigation

L'euro scende sotto quota 1,10 franchi

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 agosto 2011 - 09:46
(Keystone-ATS)

Prosegue anche oggi l'indebolimento dell'euro, sceso per la prima volta al di sotto della soglia di 1,10 franchi. Alle 09.30 infatti la valuta unica ha toccato quota 1,0988, secondo i rilevamenti della piattaforma online Swissquote. Il dollaro si sta muovendo vicino al minimo storico segnato ieri, al di sotto di 0,78 franchi.

Nulla sembra dunque frenare la caduta dell'euro che in un mese ha perso il 9,4% del suo valore rispetto al franco. In un anno il calo è addirittura del 17,4%.

Il valore attuale della moneta unica ha quasi fatto dimenticare che dal 1999 al 2000 il suo corso era molto più elevato, a circa 1,60 franchi. Fra il 2000 e il 2002 è sceso fino a 1,45, per poi riprendersi nel 2003 e arrivare a un primo picco nel 2004 a 1,58.

La valuta europea è quindi rimasta per anni stabile, tornando a salire nel 2006 e raggiungendo il suo massimo assoluto, nel 2007, di 1,6828 franchi: erano i tempi del cosiddetto "supereuro", che secondo i suoi sostenitori si apprestava a sostituire il dollaro come valuta di riferimento mondiale. La successiva crisi economica e finanziaria ha poi però inciso pesantemente sul valore della moneta unica, rafforzando il ruolo del franco quale moneta rifugio. Dal 2008 la tendenza al calo è stata così continua, pur con qualche ripresa passeggera.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?