Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Christoph Blocher inteviene all'AND dell'UDC in Vallese

KEYSTONE/OLIVIER MAIRE

(sda-ats)

Per l'UDC, l'anno 2017 sarà capitale per l'indipendenza della Svizzera. Aprendo i lavori dell'Assemblea nazionale dei delegati a Le Châble, in Vallese, il suo presidente Albert Rösti ha criticato un eventuale accordo quadro con l'Unione europea.

Bisogna "evitare che la Svizzera perda la sua indipendenza e la sua democrazia diretta", ha affermato. "Il governo tenta di seppellire definitivamente la democrazia diretta sottomettendo la Svizzera all'Unione europea", ha aggiunto Rösti.

Il tema dell'indipendenza della Svizzera è stato ripreso dall'ex consigliere federale Christoph Blocher, per il quale questa indipendenza "non è negoziabile".

La sfida nel 2017 dell'Unione democratica di centro sarà quella di impedire l'accordo-quadro istituzionale con l'Unione europea (UE), che il Consiglio federale intende concludere. La libera circolazione e l'accordo Schengen-Dublino sono concetti erronei. "L'Unione europea è un errore di costruzione intellettuale. L'UE e la Svizzera sono incompatibili ", ha concluso lo zurighese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS