Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) ha deciso di abbassare da oggi il prezzo di circa 500 medicinali. Questa riduzione consentirà di sgravare l'assicurazione obbligatoria delle cure medico-sanitarie (AOMS) di circa 200 milioni di franchi.

L'UFSP ha invece mantenuto invariato il prezzo di altri 300 farmaci, ritenendolo concorrenziale rispetto alle tariffe praticate all'estero, si legge in una nota odierna.

Ogni anno l'Ufficio federale della sanità pubblica passa in rassegna un terzo dei medicamenti del cosiddetto elenco delle specialità rimborsate dall'assicurazione malattia. Nel 2013, ne ha esaminati 800, confrontandone il prezzo con quelli praticati nei sei Paesi di riferimento (Austria, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna e Paesi Bassi).

La decisione odierna prende lo spunto da un accordo trovato in aprile con il settore farmaceutico, che prevede una riduzione del prezzo di circa 2'500 medicinali nel periodo 2013-2015. L'obiettivo è di ottenere circa 720 milioni di franchi di risparmi alla fine del 2015.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS