Navigation

La Borsa svizzera apre piatta

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 novembre 2019 - 09:28
(Keystone-ATS)

Apertura piatta per la Borsa svizzera, con l'indice SMI dei titoli guida che dopo i primi scambi segna un leggero rialzo dello 0,09% a 10'327,13 punti, mentre l'indice SPI sale dello 0,06% a quota 12'457,01.

Avvio di seduta in progressione per Milano (l'indice Ftse Mib segna un rialzo dello 0,49% a 22'490 punti), Parigi (CAC 40 +0,38% a 5'888,84 punti), Francoforte (DAX +0,61% a 13’260,92 punti) e Londra (FTSE-100 +0,29% a 7’417,87 punti).

Stamane la Borsa di Tokyo ha terminato la seduta poco variata, assestandosi ancora sui massimi in 13 mesi, con gli investitori che guardano ad ogni possibile sviluppo delle negoziazioni tra Pechino e Washington sul commercio internazionale. Il Nikkei ha segnato una variazione appena positiva dello 0,11%, a quota 23'330,32.

Chiusura debole, ieri sera, per Wall Street. Il Dow Jones è rimasto invariato a 27'492,23 punti, il Nasdaq ha perso lo 0,29% a 8'410,63 punti, mentre lo S&P 500 è salito dello 0,07% a 3'076,73 punti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.