Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Partito liberale radicale di La Chaux-de-Fonds (NE), di fronte alla disastrosa situazione finanziaria del comune, è arrivato a chiedere le dimissioni di un municipale del suo stesso partito, responsabile proprie delle finanze. Un fatto rarissimo nella storia politica svizzera. Si tratta di Pierre-André Monnard, che si è preso un periodo di riflessione.

Invece dell'utile di 2 milioni di franchi che era stato messo in preventivo, il bilancio 2014 si è chiuso con un deficit di 12 milioni e le prospettive per il 2015 non sono rallegranti. Il peggioramento inatteso delle finanze comunali è dovuto essenzialmente a un forte calo delle entrate fiscali e a questo punto l'esecutivo cittadino ha deciso di rivedere il preventivo 2015, apportando misure di risparmio.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS