Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Società cooperativa nazionale per l'immagazzinamento di scorie radioattive (Nagra) cerca un dialogo con la popolazione. Ha scelto pertanto di presentarsi fino al 3 marzo al Museo dei trasporti di Lucerna con un'esposizione speciale chiamata "Time Ride" ("Viaggio nel tempo"). La mostra è aperta al pubblico da domani.

"Time Ride" vuole sensibilizzare meglio sul concetto di eliminazione dei rifiuti radioattivi, ha indicato oggi in una nota la stessa Nagra. L'esposizione è già stata vista da 30'000 persone in varie fiere.

La mostra propone ai visitatori un viaggio a 600 metri sotto terra. Vi si scoprono diversi strati geologici, in particolare strati di argilla e argilla opalina. È qui che la Nagra auspica immagazzinare le scorie radioattive. La visita dura una ventina di minuti. Gli interessati potranno in seguito porre domande direttamente ai collaboratori della Società.

Attualmente, sei siti sono ufficialmente preselezionati per stoccarvi i rifiuti radioattivi. La pubblicazione sulla stampa di un documento interno della Nagra, nel quale si menzionavano solo due regioni per immagazzinarvi le scorie ha suscitato polemiche lo scorso autunno. I responsabili della cooperativa sono stati richiamati all'ordine dalla commissione dell'energia del Nazionale, secondo cui questo "incidente" potrebbe influenzare la scelta del sito e rimettere in questione la credibilità della Nagra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS