Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Posta svizzera ha realizzato nel primo semestre 2012 un utile di 459 milioni di franchi, in flessione del 17% rispetto alla prima metà dell'anno scorso. Tenuto conto della difficile situazione congiunturale e finanziaria il risultato si situa a un buon livello tra gli obiettivi del gruppo, afferma il gigante giallo in una nota odierna.

Il calo si spiega con i bassi tassi d'interesse sui mercati finanziari, il conseguente aumento degli oneri previdenziali legati al personale e i minori ricavi derivanti dalla vendita di immobili. Questa diminuzione non ha potuto essere interamente compensata dall'incremento del fatturato e dell'efficienza.

Il ricavi d'esercizio sono leggermente scesi a 4,293 miliardi di franchi, a fronte di 4,305 miliardi nel primo semestre 2011. Il capitale proprio è stato ulteriormente rafforzato e, a metà anno, ammontava a 5,160 miliardi. In base alle stime attuali, la Posta prevede per fine anno un solido risultato, anche se inferiore a quello dell'anno scorso.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS