Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Consiglio federale ha deciso di bloccare eventuali averi in Svizzera di Hosni Mubarak e del suo entourage, ha indicato all'ATS il portavoce del governo André Simonazzi. Ha pubblicato un'ordinanza che invita le banche a ricercare e congelare i fondi dell'ex presidente egiziano.

Interrogata a Madrid, dove si trova per una visita di lavoro, la presidente della Confederazione Micheline Calmy-Rey ha precisato che il testo è stato pubblicato verso le 17.30, circa mezz'ora dopo l'annuncio delle dimissioni di Mubarak.

Secondo diverse fonti, l'ex presidente egiziano e il suo entourage avrebbero depositato all'estero diverse decine di miliardi di franchi. Mercoledì l'organizzazione ginevrina "Droit Pour Tous" aveva già chiesto al Consiglio federale di congelare gli averi, quando Mubarak era ancora in carica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS