Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La scorsa notte la neve è arrivata fino in pianura (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/MARCEL BIERI

(sda-ats)

La tempesta autunnale che ieri ha spazzato la Svizzera con forti venti e piogge ha portato a Nord delle Alpi anche uno strascico di neve, risultata piuttosto abbondante in montagna.

Il limite delle nevicate la scorsa notte si è abbassato per attestarsi tra i 400 e i 700 metri di quota, segnala Meteonews. L'Altipiano è stato spolverato e stamane diverse località del versante nordalpino erano ricoperte da 30 a 50 centimetri di neve fresca. Nelle zone più esposte ad alta quota la coltre ha superato lo spessore di un metro.

È stato così per lo meno sul Säntis (AI, AR, SG) a 2502 metri e sul Gandegg (VS) a 2700 metri. In quest'ultima stazione di misurazione, vicino al Cervino, SRF Meteo ha rilevato 101 centimetri di neve. Sul Säntis Meteonews ne ha segnalati 106, mentre SRF Meteo, in un posto di misurazione situato in una zona meno esposta, si è fermata a 73 centimetri.

Sul Pilatus (LU), a 2106 metri, Meteonews ha rilevato "solo" uno strato di 40 centimetri, lo stesso che a Gersau (SZ), località sulle sponde del Lago dei Quattro Cantoni a 435 metri di quota.

La fresca coltre bianca è invece risultata di 60 centimetri per le stazioni di misurazione della Dôle, a 1670 metri, nel Giura vodese e del Grimsel, a quasi 2000 metri, nel canton Berna.

Il servizio di informazioni stradali Viasuisse ha segnalato perturbazioni sui tratti di montagna nei Grigioni - nell'area Thusis-Arosa-Davos e del Lucomagno - nonché in Svizzera centrale.

L'intrusione di tempo invernale sarà però di breve durata: una zona di alta pressione determinerà infatti il tempo dei prossimi giorni, che dovrebbe essere mite e soleggiato soprattutto in montagna. Giovedì il limite di zero gradi dovrebbe stabilirsi a 2700 metri di quota.

Le precipitazioni di ieri sono state accompagnate da raffiche di vento che hanno raggiunto i 143 km/h sul Pilatus. Più in basso, sono arrivate a 90-100 km/h, in particolare a Bouveret (VS), Cressier (NE) e Friburgo. La polizia in generale ha segnalato solo lievi danni. A Bellinzona, è crollato il tendone del circo Knie durante lo smontaggio e un operaio è rimasto leggermente ferito al capo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS