Tutte le notizie in breve

Le persone che vivono sole soffrono più spesso di problemi fisici o psichici rispetto a coloro che hanno una relazione di coppia. Ad avere la peggio sono i genitori di famiglia monoparentale.

È quanto risulta da un studio pubblicato oggi dall'Ufficio federale di statistica (UST), che ha preso in considerazione 21'600 persone di età compresa tra i 24 e i 64 anni interrogate nel quadro del sondaggio sulla salute degli svizzeri nel 2012.

Ad esempio, le persone sposate hanno un'aspettativa di vita maggiore rispetto agli scapoli: all'età di 65 anni la differenza tra gli uomini è di quattro anni e tra le donne di tre.

Secondo l'analisi dell'UST, lo stato di salute è decisamente in relazione al fatto che si viva con un partner oppure no.

Indipendentemente se abbiano figli o meno, le persone che hanno un'economia domestica di coppia nell'86% dei casi definiscono le loro condizioni generali come buone o molto buone, a fronte dell'80% di chi vive solo.

Gli accoppiati lamentano anche meno malattie croniche o problemi di lunga durata, e attestano uno stato di benessere psichico maggiore. In questo gruppo l'84% degli interrogati si dice sempre o per lo più contento; quota che raggiunge il 70% tra coloro che non hanno un partner. Questi sono inoltre il doppio più depressi.

Gli effetti benefici della vita di coppia si ripercuotono anche nei comportamenti salutari. Le persone single fumano più spesso, sono più sedentarie, e mangiano più raramente frutta e verdura. Però sovrappeso e obesità risultano essere più diffusi tra i maschi che vivono in coppia.

Il peggior stato di salute si riscontra tra i genitori di famiglia monoparentale, specialmente le madri single. Tra l'altro fumano quasi il doppio delle altre. Ciò, secondo le valutazioni dell'UST, è dovuto alla maggiore pressione psicosociale e alla qualità di vita limitata.

Le madri sole lamentano anche nettamente più spesso (38%) problemi di salute di lunga durata rispetto a quelle in coppia (27%). Circa il 60% delle donne con famiglia monoparentale dice di soffrire di solitudine, mentre la quota per le altre è di circa il 34%.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve