Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Lagarde a G20: "dazi controproducenti, invertire rotta"

La direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi) Christine Lagarde.

KEYSTONE/EPA/YOAN VALAT

(sda-ats)

Le barriere commerciali sono "controproducenti per tutti. È un imperativo stare lontano da nuove barriere e invertire quelle recenti. Abbiamo un'occasione unica di migliorare il sistema di scambi globale".

Lo afferma la direttrice generale del Fondo monetario internazionale (Fmi), Christine Lagarde, rivolgendosi ai paesi del G20.

"Liberalizzare gli scambi sui servizi può aumentare il prodotto interno lordo (Pil) del G20 di mezzo punto, o di 350 miliardi di dollari (348 miliardi di franchi al cambio attuale), nel lungo termine", aggiunge Lagarde.

L'economia globale si trova in un "momento critico" fra "significativi rischi che si stanno materializzando e nubi scure all'orizzonte". In questo quadro i paesi del G20 devono muoversi "rapidamente e insieme", sostiene la direttrice del Fmi, invitando le 20 maggiori economie al mondo ad andare avanti sulle riforme, da quelle del mercato dei prodotti a quelle del lavoro. Farle potrebbe tradursi in un aumento del Pil del G20 del 4%.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.