Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

GLARONA - Glarona non concederà il diritto di voto agli stranieri in materia cantonale e comunale: la Landsgemeinde del cantone - in vigore da 623 anni - ha affossato oggi a stragrande maggioranza l'idea presentata da un gruppo di 80 cittadini.
Nessuna chance neppure per la proposta avanzata dai giovani socialisti, che volevano rendere gratuito l'utilizzo dei trasporti pubblici: respinto anche il tentativo di fare una prova per soli tre anni o di limitare il non pagamento dei biglietti agli ultra 65enni.
In totale, in quattro ore e mezzo di discussioni l'assemblea popolare svoltasi nel capoluogo ha statuito su 22 oggetti: i 6-7mila presenti hanno seguito sempre le raccomandazioni del governo e del parlamento (Landrat), con un'unica eccezione: sono stati aumentati i finanziamenti in favore del fondo per le energie rinnovabili e per la rinaturazione dei corsi d'acqua.
Per quanto riguarda il divieto di fumare nei luoghi pubblici chiusi - in vigore a livello svizzero dal primo maggio - Glarona ha adottato la normativa federale. I tentativi di imporre una normativa più severa non sono stati accolti.

SDA-ATS