Navigation

Le esportazioni riprendono in gennaio

Le esportazioni riprendono in gennaio KEYSTONE/AP/ANDY WONG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 20 febbraio 2020 - 11:51
(Keystone-ATS)

Le esportazioni svizzere sono riprese in gennaio, dopo diversi mesi negativi. La bilancia commerciale ha mostrato un netto miglioramento nel corso del mese in esame, ha annunciato oggi l'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

Le esportazioni sono aumentate in gennaio del 4,6% in termini nominali (non rettificato alle variazioni di prezzo) e dell'1,7% in termini reali rispetto al mese precedente, raggiungendo i 19,6 miliardi di franchi. Questo è stato il primo mese di crescita dopo i cali registrati in dicembre, novembre e ottobre.

Le importazioni sono aumentate dello 0,5% in termini nominali, ma sono diminuite dell'1,8% in termini reali a 16,8 miliardi di franchi, consentendo alla Svizzera di chiudere il mese in esame con un'eccedenza commerciale di 2,8 miliardi di franchi.

La crescita delle vendite internazionali è stata trainata ancora una volta dalla chimica e dalla farmaceutica (+8,6%), dall'orologeria (+5,6%) e dalla gioielleria, mentre il settore dei macchinari e dell'elettronica ha registrato una flessione (-1,5%).

Le esportazioni verso l'UE, principale cliente delle aziende svizzere, sono aumentate del 9,1% rispetto a dicembre. Le esportazioni verso la Germania sono salite del 7,3%, verso la Francia del 14,8% e verso l'Italia dell'1,8%.

L'Asia, invece, ha registrato un calo dello 0,5%, in particolare in Cina (-32,7%) e Hong Kong (-10,9%), a causa dell'epidemia di coronavirus.

Le esportazioni verso il Nord America sono cresciute del 6,5% e verso l'America Latina dello 0,8%.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.