Navigation

Le migrazioni plasmano forma ali delle farfalle

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 febbraio 2010 - 12:56
(Keystone-ATS)

ROMA - Le migrazioni plasmano la forma delle ali delle farfalle rendendole più grandi ma anche più allungate e quindi più aerodinamiche. Lo ha scoperto uno studio americano coordinato da ricercatori dell'università della Georgia.
Sulla rivista Evolution gli studiosi hanno dimostrato che le farfalle monarca, note per lunghe migrazioni, hanno evoluto significativamente le loro ali rispetto alle cugine stazionarie in un modo che accresce l'abilità di volare e che ricorre anche in altre specie migratorie.
La scoperta, rilevano gli esperti, è coerente con precedenti studi sugli uccelli, i quali hanno dimostrato che questo fenomeno è presente anche negli uccelli migratori e che la migliore forma per lunghe migrazioni consiste in lunghe ali con una stretta punta che aiuta a ridurre la fatica.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.