Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Esordio in Parlamento per Marine Le Pen.

KEYSTONE/AP/MICHEL SPINGLER

(sda-ats)

Marine Le Pen entra per la prima volta all'Assemblée Nationale, dopo la vittoria di domenica scorsa nel feudo di Hénin-Beaumont, nel nord della Francia.

Piantonata da un esercito di giornalisti, la leader del Front National - che lascia dunque il Parlamento europeo per passare in quello di Parigi - è giunta al Palais Bourbon insieme agli altri sette neo-deputati del partito di estrema destra.

Davanti alle telecamere, prima della foto di rito con i compagni frontisti, ha denunciato l'attuale sistema elettorale. "È scandaloso", ha detto, deplorando che il suo partito abbia ottenuto "solo" otto deputati, mentre il MoDem ne ha oltre quaranta. Quanto all'uscita dal governo dei ministri del partito centrista, come Francois Bayrou (Giustizia), Sylvie Goulard (Difesa) e Marielle de Sarnez (Affari Ue) svela a suo avviso la vera "natura" del presidente Emmanuel Macron, "la sua etica personale".

Macron "ha sfruttato Bayrou finché ne aveva bisogno, per creare una dinamica nella campagna presidenziale, ma oggi che ha ottenuto la maggioranza assoluta di deputati nelle elezioni politiche, che non ha più bisogno di lui, se sbarazza cosi'".

SDA-ATS