Navigation

Legge sulla caccia, il popolo avrà l'ultima parola

Abbattimento agevolato del lupo: il popolo avrà l'ultima parola. KEYSTONE/ALEXANDRA WEY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 novembre 2019 - 11:30
(Keystone-ATS)

È assai probabile che gli Svizzeri avranno l'ultima parola circa l'allentamento della legge sulla caccia che dovrebbe facilitare l'abbattimento di predatori come il lupo.

Il referendum lanciato dalle organizzazioni ambientaliste e per la protezione degli animali avrebbe raccolto finora oltre 50 mila firme, si legge in una nota odierna dei promotori.

Le sottoscrizioni saranno inoltrate alla Cancelleria federale il 9 gennaio, ha indicato Urs Leugger-Eggimann di Pro Natura, citato nel comunicato. I sostenitori della consultazione popolare sono fiduciosi sull'esito del voto: il popolo dirà di no a questa legge.

Secondo ProNatura, WWF Svizzera, BirdLife Svizzera, Swiss Wolf Group e zoosuisse, la revisione della legge sulla caccia è sfuggita di mano ai legislatori: la protezione degli animali non è più garantita.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.