Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Due sottomarini russi esploreranno quest'estate le profondità del Lago Lemano. L'operazione, che si inserisce nell'ambito di un vasto progetto del Politecnico federale di Losanna (PFL), ha quale scopo di sviscerare i segreti del più grande specchio d'acqua alpino per meglio comprenderlo e proteggerlo.

Due piccoli sommergibili Mir saranno messi a disposizione dei ricercatori che potranno esaminare il fondale del lago tra giugno e agosto. Dotati di equipaggiamenti di avanguardia, gli scienziati potranno analizzare in modo ottimale la geologia e la fisica del Lemano e condurre ricerche negli ambiti della batteriologia e dei micro-inquinanti.

Il progetto, denominato "Elemo", ha potuto essere realizzato grazie al sostegno del console onorario della Federazione russa e del presidente della società elvetica con radici scandinave Ferring Pharmaceuticals, Frederik Paulsen, ha indicato oggi in una conferenza stampa il presidente del PFL Patrick Aebischer. All'iniziativa parteciperanno istituti di ricerca svizzeri, francesi, britannici, russi e americani.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS