Navigation

Lemano sarà esplorato da sottomarini russi

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 marzo 2011 - 14:06
(Keystone-ATS)

Due sottomarini russi esploreranno quest'estate le profondità del Lago Lemano. L'operazione, che si inserisce nell'ambito di un vasto progetto del Politecnico federale di Losanna (PFL), ha quale scopo di sviscerare i segreti del più grande specchio d'acqua alpino per meglio comprenderlo e proteggerlo.

Due piccoli sommergibili Mir saranno messi a disposizione dei ricercatori che potranno esaminare il fondale del lago tra giugno e agosto. Dotati di equipaggiamenti di avanguardia, gli scienziati potranno analizzare in modo ottimale la geologia e la fisica del Lemano e condurre ricerche negli ambiti della batteriologia e dei micro-inquinanti.

Il progetto, denominato "Elemo", ha potuto essere realizzato grazie al sostegno del console onorario della Federazione russa e del presidente della società elvetica con radici scandinave Ferring Pharmaceuticals, Frederik Paulsen, ha indicato oggi in una conferenza stampa il presidente del PFL Patrick Aebischer. All'iniziativa parteciperanno istituti di ricerca svizzeri, francesi, britannici, russi e americani.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?