Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

SINGAPORE - La presidente della Confederazione Doris Leuthard ha discusso oggi con il presidente di Singapore S.R. Nathan il caso del cittadino svizzero condannato dalla giustizia della città-Stato per aver imbrattato un treno della metropolitana. Al giovane verranno comunque inferte le tre bastonate.
Leuthard ha affrontato il tema durante la sua visita di lavoro di un giorno a Singapore. La presidente della Confederazione e Nathan erano d'accordo sul fatto che i due stati hanno una visione differente della questione.
Il cittadino elvetico 32enne, a cui sono stati inflitti anche cinque mesi di prigione, ha violato la legge di Singapore e ha ammesso la sua colpevolezza, ha detto oggi Leuthard davanti ai giornalisti. Il paese non ha firmato la Convenzione dell'ONU contro la tortura e la pena è corretta dal punto di vista giuridico.
Al centro dei colloqui della Leuthard con S.R. Nathan, i ministri delle finanze e del commercio come anche con il direttore della Banca centrale Goh Chok vi sono state le relazioni economiche bilaterali e la situazione finanziaria globale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS