Navigation

Libano: assassinio Hariri; 4 membri Hezbollah accusati da Tsl

Questo contenuto è stato pubblicato il 30 giugno 2011 - 13:43
(Keystone-ATS)

Quattro membri del movimento sciita libanese Hezbollah sono accusati di esser coinvolti nell'assassinio dell'ex premier libanese Rafiq Hariri, ucciso a Beirut nel 2005. Lo affermano all'ANSA fonti vicine alla magistratura libanese che oggi ha ricevuto il fascicolo dal Tribunale speciale per il Libano (Tsl).

Secondo i media libanesi, i membri di Hezbollah inseriti nella lista delle persone accusate del coinvolgimento nel crimine sono Abdel Majid Ghamlush, Salim Ayyash, Mustafa Badreddin e Hassan Issa.

Stamani una delegazione del Tsl, con sede in Olanda, è giunta a Beirut per consegnare al procuratore libanese Said Mirza il fascicolo con le incriminazioni per l'assassinio di Hariri. Quetsi fu ucciso il 14 febbraio 2005 da un'autobomba assieme ad altre 22 persone.

L'ex premier libanese Saad Hariri, figlio ed erede politico di Rafiq Hariri, ha reagito alla notizia affermando che è un momento storico nella vita del Libano.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?