Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier Saad Hariri sulla tomba del padre

KEYSTONE/EPA/WAEL HAMZEH

(sda-ats)

Il primo ministro libanese Saad Hariri è arrivato vicino alla Piazza dei Martiri, nel centro di Beirut, per assistere alla parata militare per il 74/o anniversario dell'indipendenza, dopo essere rientrato nella notte a Beirut.

Il premier, tornato 17 giorni dopo avere rassegnato le dimissioni da Riad, ha in programma oggi incontri con il presidente della Repubblica Michel Aoun e con quello del Parlamento Nabih Berri. Hariri è rientrato la notte scorsa da Parigi con un viaggio che ha visto tappe al Cairo e a Cipro.

Appena arrivato a Beirut, poco prima della mezzanotte, Hariri si è recato sulla Piazza dei Martiri per alcuni minuti di raccoglimento sulla tomba del padre Rafiq Hariri, ucciso in un attentato con altre 22 persone nel 2005.

Per quell'attentato sono sotto processo davanti ad un tribunale speciale dell'Onu cinque membri latitanti di Hezbollah, il movimento sciita libanese alleato dell'Iran che ha alcuni ministri nel governo dello stesso Saad Hariri.

Il premier ha motivato le sue dimissioni con le violazioni da parte di Hezbollah degli accordi per la dissociazione dai conflitti in Medio Oriente sulla base dei quali era nato il suo esecutivo.

Il presidente Aoun ha fatto sapere di non potere accettare dimissioni annunciate in un Paese straniero, che è il principale rivale dell'Iran nella regione, e ha chiesto al premier di tornare per confermarle o meno, o "eventualmente per discutere delle ragioni" che le hanno determinate. .

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS