Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BEIRUT - Lutto nazionale oggi in Libano dopo la scomparsa domenica del Grande Ayatollah Muhammad Hussein Fadlallah, negli anni '80 vicino agli Hezbollah libanesi e da tempo uno delle più importanti autorità religiose del mondo sciita.
Università, ministeri e altri uffici pubblici rimangono chiusi in tutto il Libano, mentre nel primo pomeriggio si svolgeranno nella periferia sud di Beirut i solenni funerali di Fadlallah, spentosi a 75 anni dopo una lunga malattia.
Da due giorni prosegue intanto la processione di personalità politiche e religiose libanesi, di ogni formazione e ogni confessione, dirette alla camera ardente allestita a Haret Hreik, poco lontano dalla sua abitazione e dalla moschea dove Fadlallah ogni venerdì pronunciava i suoi sermoni.
Ai funerali sono attese migliaia di persone, per lo più fedeli sciiti della periferia sud di Beirut. L'inizio delle esequie è previsto per le 15.00 locali (le 14.00 in Svizzera) e il corteo sfilerà nella stessa strada dove nel 1985 si consumò l'attentato dinamitardo, attribuito alla Cia e nel quale morirono 80 civili, al quale l'ayatollah scampò per miracolo.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS