Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Francia si dice pronta a "rispondere rapidamente alle esigenze del Libano", dopo il nuovo appello lanciato oggi dal capo dell'esercito libanese, Jean Kahwahji, per ottenere al più presto una fornitura di armi da parte di Parigi. "Siamo in stretto contatto con i nostri partner per rispondere rapidamente alle esigenze del Libano", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri della Francia, Vincent Floréani, assicurando che Parigi è "pienamente impegnata nel sostegno all'esercito libanese".

Già ieri, il premier del Libano, Tammam Salam, aveva annunciato di aver "chiesto alle autorità francesi di accelerare la fornitura di armi già approvata nel quadro di un accordo sugli armamenti finanziato dall'Arabia saudita".

Quest'ultima, ha infatti approvato un finanziamento di tre miliardi di euro all'esercito libanese, a corto di equipaggiamenti, per l'acquisto di armi francesi. Ieri, la Francia ha "condannato gli attacchi contro l'esercito e le forze di sicurezza interna libanesi" e "ribadito il suo sostegno al Libano, alle sue autorità e alle sue istituzioni, a partire dall'esercito".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS