Navigation

Libano: rinviate le consultazioni a giovedì prossimo

Il premier dimissionario libanese Saad Hariri. KEYSTONE/AP/HASSAN AMMAR sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 16 dicembre 2019 - 09:46
(Keystone-ATS)

Le consultazioni parlamentari libanesi, previste oggi dopo esser state rimandate una volta, sono state posticipate a giovedì prossimo, secondo quanto riferiscono fonti del palazzo presidenziale libanese.

La presidenza della Repubblica afferma che la decisione di posticipare l'avvio delle attese consultazioni è stata presa dopo che il premier dimissionario Saad Hariri, indicato come il favorito per ricevere l'incarico, ha chiesto al capo di Stato Michel Aoun di avere più giorni per concludere i negoziati informali per la formazione del nuovo governo.

Le consultazioni parlamentari sono attese dalla fine di ottobre, da quando Hariri si era dimesso nel quadro di massicce proteste popolari antigovernative, ancora in corso. Dopo settimane di apparente immobilismo istituzionale, il presidente Aoun aveva fissato al 9 dicembre scorso il primo appuntamento per avviare le consultazioni.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.