Navigation

Libano: Save the Children, mezzo mln bimbi a rischio fame

Save The Children afferma che 910'000 persone che vivono a Beirut e dintorni, regione travolta dalla crisi economica, non sono più in grado di soddisfare le esigenze primarie. Metà di queste sono minori, che rischiano di morire di fame. KEYSTONE/EPA/WAEL HAMZEH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 29 luglio 2020 - 10:53
(Keystone-ATS)

Circa mezzo milione di bambini libanesi, siriani, palestinesi e di altre nazionalità rischiano la fame nella zona della capitale libanese Beirut a causa della perdurante crisi economica, la peggiore in Libano degli ultimi 30 anni.

Lo denuncia oggi Save The Children, organizzazione non governativa (ong) internazionale che si occupa di diritti dell'infanzia.

Save The Children afferma che 910'000 persone che vivono a Beirut e dintorni non sono più in grado di soddisfare le esigenze primarie. Metà di queste sono minori, che rischiano di morire di fame. "Vedremo bambini morire di fame già prima della fine di quest'anno", ha ammonito Jad Sakr, rappresentante in Libano dell'ong.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.