Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono stati sfollati con la forza anche gli ultimi manifestanti che da stamani erano asserragliati nell'edificio del ministero dell'ambiente nel centro di Beirut.

Lo riferiscono all'agenzia italiana ANSA gli stessi organizzatori del movimento di protesta popolare in corso da settimane nella capitale libanese.

Si sono intanto registrati i primi fermi di dimostranti fuori dall'edificio da parte delle forze dell'ordine e ci sono stati alcuni scontri lievi tra manifestanti e polizia in tenuta anti-sommossa.

I media locali confermano lo sfollamento dei dimostranti dai corridoi dell'edificio, mentre nel perimetro del ministero, accanto alla centralissima Piazza dei Martiri, prosegue il sit-in di manifestanti che a gran voce chiedono le dimissioni del ministro dell'ambiente Muhammad Mashnuq. Secondo media locali e gli organizzatori del movimento, il ministro è di fatto ancora "prigioniero" nella sua stanza all'ottavo piano dell'edificio. Fonti governative non confermano né smentiscono.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS