Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MOSCA - La petroliera russa sequestrata ieri nel goldo di Aden da pirati somali è stata liberata oggi, grazie all'intervento di una nave da guerra russa. L'equipaggio di 23 uomini è stato tratto in salvo, mentre 10 pirati sono stati catturati ed uno ucciso nel blitz, rende noto l'agenzia russa Ria.
La petroliera MV Università di Mosca, battente bandiera liberiana ed in rotta verso la Cina, è stata liberata dalla nave da guerra Maresciallo Shaposhnikov.
La petroliera trasportava 86.000 tonnellate di greggio, per un valore complessivo di 52 milioni di dollari, appartenente alla compagnia cinese Unipec.

SDA-ATS