Il presidente dell'Unione svizzera dei contadini Markus Ritter dubita che la visita di Ueli Maurer a Washington possa favorire la rapida conclusione di un accordo di libero scambio tra la Svizzera e gli Stati Uniti.

USA e Svizzera già nel 2006 avevano pronta un'intesa di libero commercio, poi naufragata in gran parte per la resistenza opposta dal mondo contadino, che temeva un afflusso eccessivo di prodotti agricoli americani a basso costo.

Il fatto che il presidente della Confederazione sia stato accolto dal presidente americano Donald Trump a braccia aperte non significa che le cose stiano procedendo velocemente, ha detto Ritter in dichiarazioni rilasciate a Keystone-ATS. La visita a Washington è comunque da considerarsi positiva: un buon rapporto con gli Stati Uniti costituisce un vantaggio per la Svizzera in un momento di molte imponderabilità politiche ed economiche.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.