Navigation

Libertà uomo che ha sparato a Erfurt

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 settembre 2011 - 13:26
(Keystone-ATS)

stato rimesso in libertà l'uomo che ha sparato 4 colpi con un'arma ad aria compressa ieri a Erfurt prima della messa del Papa. Lo apprende l'ANSA da fonti di polizia tedesca del Land della Turingia.

Il trentenne è stato rilasciato ieri alle 16, quando il Papa aveva già lasciato la cittadina ed era arrivato a Friburgo. Secondo la polizia l'episodio non ha nulla a che vedere con la visita di Benedetto XVI.

L'uomo, incensurato originario di Erfurt e residente a Berlino, è stato denunciato all'autorità giudiziaria per tentate lesioni personali. Aveva infatti puntato due agenti di una ditta di sicurezza privata, a un posto di blocco, da una finestra di un appartamento non lontano da piazza del Duomo, dove si sarebbe tenuta la messa di lì a un paio d'ore. Nessuno è rimasto ferito: solo una collaboratrice del servizio di sicurezza ha avvertito una specie di puntura alla gamba e notato un bossolo di un'arma ad aria compressa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?