Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora sangue a Bengasi dove 4 membri delle forze di sicurezza sono stati uccisi oggi e uno ferito in episodi separati di violenza. Lo riferiscono fonti ospedaliere.

Il comandante 49enne Salah Mosbah Al Shebani Al Shafi è stato freddato, da uomini armati mentre portava il figlio a scuola. Nel pomeriggio invece due membri delle forze speciali sono stati uccisi mentre erano a borde della loro autovettura. Ancora due ufficiali delle forze speciali sono stati portati poco dopo in ospedale, uno dei quali era già deceduto perché colpito alla testa mentre l'altro in condizioni critiche. Anche loro attaccati da uomini non identificati nel quartiere di Hay Al Salam.

La Cirenaica, regione orientale della Libia, è diventata dalla fine della rivoluzione del 2011 che ha deposto la dittatura di Gheddafi teatro di scontri e omicidi di matrice politica in cui hanno perso la vita numerosi membri delle forze di sicurezza, attivisti, giornalisti e giudici, soprattutto a Bengasi e Derna. Solo ieri almeno tre civili sono stati uccisi durante una manifestazione mentre protestavano contro il deterioramento delle condizioni di sicurezza nella città.

SDA-ATS