Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il colonnello Gheddafi deve abbandonare il potere immediatamente". È quanto si legge nella bozza di conclusioni del Consiglio europeo straordinario sulla crisi libica in corso a Bruxelles, di cui si è avuta anticipazione.

I leader della Ue si appresterebbero inoltre a sottolineare la necessità di dialogare con le opposizioni in Libia, ma per il momento nessun riconoscimento ufficiale, almeno fino a che non vi siano organismi "effettivamente legittimati" dalla popolazione libica.

Nella bozza di conclusioni del vertice straordinario si afferma che "l'obiettivo è che la Libia si avvii rapidamente ad una transizione ordinata verso la democrazia grazie ad un dialogo su basi ampie. L'Unione europea è pronta a dialogare con le nuove autorità libiche per aiutare il Paese a costruire uno Stato costituzionale e a sviluppare lo stato di diritto" ed è pronta altresì "a rispondere alle richieste del popolo libico di assistenza alla ripartenza dell'economia libica".

Via libera dall'Ue anche ad una sorta di "Piano Marshall" per il Mediterraneo. "A medio termine - si legge in un passaggio della bozza di conclusioni - il Consiglio europeo chiede un nuovo partenariato con la regione in linea con la dichiarazione del 4 febbraio 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS