Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono state "date alle fiamme" le bandiere nere dell'Isis issate sui palazzi e sulle scuole di Sirte conquistati nelle scorse ore dalle milizie libiche fedeli al governo Sarraj. Lo riferisce una fonte locale a Sirte stando al sito Alwasat.

La stessa fonte ha aggiunto che i vessilli del Califfato si trovavano sui "tetti dell'ospedale Ibn Sina e del centro Ouagadougou", quartier generale dell'Isis.

"Al loro posto sono state issate le bandiere dell'indipendenza". È uno degli aspetti più simbolici della battaglia che è in corso nella città libica.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS