Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un gruppo jihadista ha diffuso nella notte scorsa un video di un impiegato dell'ambasciata tunisina in Libia, rapito il 21 marzo a Tripoli, nel quale l'ostaggio supplica il presidente tunisino di negoziare con i suoi rapitori.

Alla fine del video di circa cinque minuti, pubblicato sui social network, il gruppo "Chabab Al-Tawidi" mostra un testo scritto che dice "al governo della Tunisia: come voi imprigionate i nostri, noi imprigioniamo i vostri, come voi uccidete i nostri, noi uccidiamo i vostri".

Il video non menziona l'altro impiegato dell'ambasciata, il diplomatico Al-Aroussi Kontassi, rapito giovedì scorso (17 aprile) dallo stesso gruppo.

Venerdì (18 aprile) il ministro degli Esteri tunisino, Mongi Hamid, ha detto che i rapitori dei due tunisini pretendono la liberazione di libici detenuti per terrorismo in Tunisia.

SDA-ATS