Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Circa 50 persone hanno manifestato oggi a gran voce davanti all'ambasciata d'Italia a Berna. I dimostranti, che portavano striscioni, accusano il governo della Penisola di sostenere il regime libico di Muammar Gheddafi nella repressione violenta delle proteste.

Il premier italiano Silvio "Berlusconi sostiene Gheddafi", scandivano vari manifestanti. Il governo italiano ha aiutato la Libia militarmente nella repressione violenta delle proteste, si legge sui volantini distribuiti dai manifestanti, che fanno riferimento alla messa a disposizione del regime di Gheddafi di piloti militari.

I manifestanti, essenzialmente cittadini libici residenti in Svizzera, gridavano anche "Gheddafi dittatore" e "Fine al massacro". La dimostrazione è avvenuta in presenza di un grosso dispositivo di sicurezza. In precedenza i manifestanti avevano tentato invano di entrare nell'ambasciata libica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS