Navigation

Libia: diplomatici ribelli prendono possesso ambasciata Londra

Questo contenuto è stato pubblicato il 09 agosto 2011 - 18:52
(Keystone-ATS)

Diplomatici libici nominati dal Consiglio nazionale transitorio (Cnt) hanno preso possesso oggi della ambasciata libica a Londra, dove fino al 27 luglio scorso lavoravano diplomatici di Gheddafi, poi espulsi dal Foreign Office. Lo rende noto il ministero degli Esteri britannico.

In quella stessa data il governo britannico aveva riconosciuto il Cnt come unico rappresentante e aveva invitato il Consiglio a nominare un diplomatico che prenda possesso dell'ambasciata libica, che si trova in un edificio 'regency' a Hyde Park Cornera a Knighstbridge.

Da oggi fuori dalla sede diplomatica libica a Londra sventola il tricolore dei ribelli, rosso nero e verde che ha sostituito la bandiera verde del regime del colonnello. "La riapertura dell'ambasciata simbolizza dove siamo arrivati e rappresenta il legittimo governo libico. Noi serviremo tutta la comunità libica senza fare distinzioni di carattere politico", ha affermato l'ambasciata in un comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?