Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Quasi 100 corpi sono stati trovati in una fossa comune a ovest della città di Sirte, in Libia.

KEYSTONE/AP/MANU BRABO

(sda-ats)

"Quasi 100 corpi" sono stati trovati in una fossa comune "a ovest della città di Sirte", in Libia.

Lo riferisce un messaggio postato sulla pagina Facebook della Mezzaluna rossa libica avvertendo che la riesumazione è ancora in corso e il numero di cadaveri "potrebbe crescere".

Una "fonte militare" di Sirte citata dal sito Liby's Observer ha sostenuto che i corpi potrebbero essere di terroristi dell'Isis che controllarono per un anno e mezzo la città sull'omonimo golfo dal giugno 2015 al dicembre 2016.

I terroristi islamici, che avevano fatto della città natale del defunto dittatore Mummar Gheddafi una roccaforte del loro 'Califfato' libico, furono scacciati da forze del Governo di accordo nazionale del premier Fayez Al Sarraj dopo otto mesi di combattimenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS