Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il generale libico Khalifa Haftar, che guida le forze armate in Cirenaica e si oppone al governo di unità nazionale di Fayez al Sarraj, ha rifiutato un incontro "chiesto" dall'inviato Onu per la Libia, Martin Kobler.

Lo ha annunciato su Twitter il portavoce delle forze fedeli al generale, senza precisare quando questo incontro sarebbe stato chiesto né quando si sarebbe dovuto tenere.

Un portavoce dell'Unsmil (United Nations Support Mission in Libya), Jean Alam, rispondendo a una richiesta di commento del Libya Herald, ha affermato che l'Onu "continuerà a bussare a ogni porta e a incontrare chiunque crediamo possa aiutare a porre fine al conflitto e a portare stabilità in Libia". "Le uniche persone e organizzazioni con cui non parleremo - ha sottolineato - sono i gruppi designati come terroristici dalle Nazioni Unite".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS