Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'incaricato d'affari ad interim dell'ambasciata elvetica a Tripoli ha lasciato la Libia per tornare in patria. Un rappresentante della Confederazione sarà nuovamente inviato nel paese non appena le condizioni lo permetteranno, ha annunciato in serata all'ATS il Dipartimento degli affari esteri (DFAE).

Tutti i cittadini con passaporto rossocrociato che volevano lasciare la Libia hanno potuto farlo. L'ambasciata svizzera a Tripoli ha aiutato nove persone ad andarsene, precisa il DFAE.

Secondo i dati in possesso del Dipartimento, il Libia ci sono tuttora 42 cittadini elvetici, 40 dei quali hanno anche il passaporto libico. "Tutte queste persone hanno espresso il desiderio di rimanere in Libia, o hanno rinviato la partenza a causa delle precarie condizioni di sicurezza", ha aggiunto il DFAE.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS