Nuovi raid aerei hanno colpito stamani postazioni di Ansar al Sharia a Bengasi. Lo riferiscono fonti militari alla Mena. Intanto, il consiglio dei rivoluzionari della città ha fatto appello alla popolazione perché "lasci le proprie case" in vista di una massiccia offensiva contro i filo-governativi.

I raid, ha precisato il capo dell'aviazione libica fedele al Parlamento, il generale Sakr Groushi, hanno colpito e "disintegrato" alcune postazioni e depositi di munizioni di Ansar. Le forze governative hanno annunciato due giorni fa di prepararsi a riconquistare Bengasi.

Testimoni nella città riferiscono di aver notato nelle ultime ore un "riposizionamento" dei miliziani di Ansar che hanno abbandonato alcuni checkpoint nelle zone periferiche consentendo l'avanzata dei militari libici. Da luglio, i morti nella battaglia di Bengasi sono centinaia.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.