Navigation

Libia: Onu, ribelli hanno lieve vantaggio su forze Tripoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 giugno 2011 - 17:47
(Keystone-ATS)

I ribelli libici hanno un lieve vantaggio sulle forze del leader Muammar Gheddafi. Lo sostiene Lynn Pascoe, sottosegretario generale per gli affari politici dell'Onu secondo cui "è chiaro che l'iniziativa, anche se tra le difficoltà, è ora in mano alle forze dell'opposizione, appoggiate talvolta dalla Nato".

Pascoe, che ha fatto il punto della situazione in Libia durante una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, ha sottolineato che "ci sono violenti scontri nelle vicinanze di Bir Al Ghanam, a circa 80 chilometri da Tripoli". L'Onu ha registrato anche notizie di scontri nel centro petrolifero di Brega, bombardamenti delle forze di Gheddafi a Misurata, e attacchi aerei della Nato nella capitale Tripoli.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.