Navigation

Libia: Onu la riammette a Consiglio diritti umani

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 novembre 2011 - 20:24
(Keystone-ATS)

L'Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha oggi approvato una risoluzione per riammettere la Libia a far parte del Consiglio dei Diritti Umani.

Lo stato nordafricano era stato sospeso dall'organo Onu il primo marzo scorso in seguito all'accusa verso il regime di Gheddafi di "aver commesso gravi e sistematiche violazioni contro i civili".

La risoluzione è stata approvata con una larga maggioranza dall'Assemblea Generale: 123 i voti a favore, 6 astensioni e 4 contrari (Venezuela, Nicaragua, Bolivia ed Ecuador).

"La nuova Libia merita di tornare a far parte del Consiglio", ha detto prima del voto l'ambasciatore di Tripoli Ibrahim Dabbashi, assicurando che "nessuna violazione dei diritti umani si svolgerà in futuro sul territorio. Ma se dovesse accadere vi prometto che i responsabili non rimarranno impuniti".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?