Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un parco divertimenti sarà costruito a Bab al Aziziya a Tripoli, residenza del deposto presidente libico Mummar Gheddafi, rasa al luogo durante la rivoluzione del 2011 che ha deposto il regime, ha annunciato oggi la ministra del Turismo, Ikram Bacha Iman.

Il sito è attualmente occupato dai senzatetto, ma la ministra ha annunciato che i vagabondi saranno spostati e per loro sarà trovata una nuova sistemazione. "I lavori di risistemazione della zona sono iniziati", ha proseguito Iman, annunciando che questo spazio "sarà trasformato in una zona verde, in un parco di attrazione e in un luogo di divertimento per le famiglie".

Il sito che si estende su diversi ettari in pieno centro storico a Tripoli - e sul quale sorgeva il quartier generale di Gheddafi - è stato distrutto sotto i bombardamenti della Nato e poi devastato dai ribelli nell'agosto del 2011. Un anno dopo, l'allora premier Abdelrahim al Kib aveva lanciato la proposta di costruire nell'area una biblioteca, un teatro e un monumento alla memoria dei "martiri della rivoluzione libica". Un progetto abbandonato in favore del parco, i cui lavori dovrebbero durare circa due mesi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS