Navigation

Libia: Perù primo paese a sospendere relazioni con Tripoli

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 febbraio 2011 - 07:24
(Keystone-ATS)

Il Perù, primo Paese al mondo a farlo, ha annunciato di aver sospeso "ogni relazione diplomatica con la Libia fino a quando non cesserà la violenza contro il popolo" libico.

In un comunicato il presidente, Alan Garcia, esprime "la più energica protesta contro la repressione esercitata dalla dittatura libica di Muammar Gheddafi contro il popolo che esige riforme democratiche... dopo 40 di potere esercitato dalla stessa persona".

Garcia intende inoltre chieder al Consiglio di sicurezza dell'Onu di stabilire una sorta di "no fly zone" sullo spazio aereo libico "per impedire l'uso dell'aviazione militare contro la popolazione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.