Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il numero due della rappresentanza della Libia presso l'Opec, Samir Salem Kamal, è stato rapito da sconosciuti a Tripoli. Lo scrivono media libici citando familiari.

Il rapimento è avvenuto giovedì scorso, quando l'alto dirigente del ministero del Petrolio libico è stato visto l'ultima volta mentre andava in ufficio. Una fonte del ministero sostiene che Kamal ha rifiutato pressioni da chi vuole lucrare illegittimamente sulla sua attività all'Organizzazione dei paesi produttori di petrolio.

Kamal, direttore generale del dipartimento pianificazione del dicastero, da due anni è "governatore" libico per l'Opec, il cui sito indica come "capo delegazione" il ministro Omar Ali ElShakmak e come "rappresentante nazionale" Imad A. Ben Rajab.

La Libia è nel caos, con due governi contrapposti: uno riconosciuto internazionalmente a Tobruk e un altro che resiste a Tripoli.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS