Navigation

Libia: ribelli, respinto attacco pro-Gheddafi vicino a Zlitan

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 agosto 2011 - 19:31
(Keystone-ATS)

I ribelli libici sostengono di aver respinto un attacco delle forze di Muammar Gheddafi contro le loro posizioni intorno a Zlitan (a 160 km a est di Tripoli), contraddicendo le affermazioni del governo libico secondo cui gli insorti erano stati sconfitti nella zona.

"Abbiamo permesso alle forze di Gheddafi di avvicinarsi alle nostre posizioni prima di aprire il fuoco pesantemente contro di loro per respingere la loro avanzata. Le nostre forze non hanno retrocesso e non abbiamo perso terreno", ha detto alla Reuters un comandante locale sotto anonimato.

Secondo il portavoce del governo, Ibrahim Mussa, invece i ribelli "sono stati sconfitti alle porte di Zlitan" e respinti a est fino a Dafnia.

Ieri otto ribelli erano rimasti uccisi in scontri a Zlitan, dove le forze lealiste avevano contrastato la loro avanzata verso il centro della città. Fonti ospedaliere hanno dichiarato che nessun ferito è stato ricoverato oggi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?