Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier libico Fayez al-Sarraj.

Keystone/EPA/STEPHANIE LECOCQ

(sda-ats)

Il premier libico Fayez Al Sarraj ha proposto una roadmap per fare uscire il Paese dalla crisi, a partire dalla convocazione di elezioni presidenziali e parlamentari congiunte nel marzo 2018.

Sarraj ha presentato la roadmap ieri sera durante un discorso al popolo libico ripreso sulla pagina Facebook dell'ufficio stampa del presidente del consiglio presidenziale del Governo di Accordo Nazionale.

Essa contiene 9 punti basati su 8 "principi", il primo dei quali afferma il "diritto di cittadinanza" e sottolinea che "tutti i libici e le libiche sono uguali nei diritti e nei doveri, indipendentemente dalla loro affiliazione politica o i loro orientamenti ideologici".

Il premier dichiara che "l'accordo politico e il Governo di Accordo Nazionale rimarranno fino alla nomina del capo del nuovo governo da parte del presidente eletto e l'approvazione del suo governo da parte del Parlamento". Le elezioni saranno "preparate, supervisionate e osservate" dall'alta commissione elettorale "di concerto" con l'ONU e "con l'aiuto" di Lega Araba, Unione Africana e Unione Europea.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS