Navigation

Libia: stampa Gb; ex Guantanamo tra capi ribelli

Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2011 - 13:31
(Keystone-ATS)

Un ex detenuto di Guantanamo ha assunto un ruolo guida nell'opposizione militare alle forze fedeli al Colonnello Muammar Gheddafi in Libia. Reclute ribelli nella città di Derna vengono addestrate ad Sufyan bin Qumu, un libico catturato in Afghanistan e detenuto per sei anni nella base prigione dell'amministrazione Bush a Cuba.

Con Qumu - scrive oggi il "Daily Telegraph" - sarebbe tra i comandanti dell'insurrezione anche Abdel Hakim al Hasidi, anche lui arrestato dopo l'invasione dell'Afghanistan e consegnato alla Libia due mesi più tardi. Entrambi sarebbero stati liberati dalle prigioni libiche nel 2008 come parte del processo di riconciliazione di Tripoli con gli islamisti presenti nel paese.

Qumu, che ha 51 anni, era stato accusato dal governo americano di aver lavorato come camionista per una società di proprietà di Osama bin Laden e come contabile per un gruppo filantropico accusato di collegamenti terroristici. Ai primi di marzo, all'inizio della rivalità, Gheddafi aveva denunciato la presenza di un ex di Guantanamo tra i ribelli e sostenuto che "si è autoproclamato emiro di Derna".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?